L’Ucraina contro la Russia alla Corte internazionale dell’Aia

L’Ucraina contro la Russia alla Corte internazionale dell’Aia

Il 6 marzo dinanzi la Corte internazionale di giustizia dell’Aia è iniziato il processo dell’Ucraina contro la Russia per le violazioni da parte russia della Convenzione per la repressione del finanziamento del terrorismo e della Convenzione sull’eliminazione delle discriminazioni razziali. L’Ucraina ha citato la Russia presso la Corte dell’Aia a metà gennaio di quest’anno.

La parte ucraina ritiene che la Russia violi i diritti delle comunità etniche di origine non-russa nella Crimea occupata e finanzia i raggruppamenti armati illegali nel Donbass dal 2014. La delegazione è presieduta dal vice ministro degli Esteri Olena Zerkal, mentre quella russa dal direttore del dipartimento giuridico del ministero degli Affari Esteri Roman Kolodkin.

L’Ucraina presenta i propri argomenti lunedì 6 marzo e mercoledì l’8 marzo. Gli argomenti della Federazione Russa saranno ascoltate martedì 7 marzo e giovedi 9 marzo. Le sessioni inizieranno ogni giorno alle ore 10.

Le trasmissioni online delle sessioni saranno disponibili ai seguenti link:

http://www.icj-cij.org/presscom/multimedia.php?p1=6

http://webtv.un.org/live-now/watch/the-hague-1000-am-icj-holds-hearings-in-the-case-of-ukraine-v.-russian-federation/2295230289001

Qualche tempo fa, L’UCMC ha già pubblicato del materiale su questo tema, spiegando gli aspetti giuridici del caso e le possibilità di un verdetto favorevole all’Ucraina.

Condividi sui social network

Twitter
Più notizie sul tema