Kyiv
,

Veterani di guerra creano un’impresa nel settore delle biotecnologie che offre i prodotti unici

Kyiv, l'08 settembre 2017.

Dei veterani della guerra nell’Ucraina dell’est, ex combattenti appartenenti al battaglione Aidar, hanno fondato un’azienda che sviluppa i reagenti per i laboratori clinici e le istituzioni scientifiche. Attualmente non ci sono i prodotti analogi in Ucraina.

Un prodotto unico nel settore delle biotecnologie

I laboratori ucraini sono costretti a comprare i costosi reagenti europei o quelli russi a basso costo, che sono spesso di qualità insoddisfacente aumentando le possibilità di errori durante le analisi. “Abbiamo fondato le nostre attività su due principi: la qualità e l’accessibilità. Intendiamo fornire ai laboratori clinici dei reagenti di qualità a livello internazionale” ha raccontato il direttore dell’azienda “Le tecnologie genetiche ucraine” (Ukrainian Genetic Technologies) Dmytro Syniuka, veterano di guerra, in un briefing stampa presso l’Ukraine Crisis Media Center.

Le direzioni principali delle attività dell’azienda è la diagnostica degli agenti delle malattie infettive, la nutraceutica e i test per le inclinazioni genetiche. Gli scienziati dell’azienda non solo utilizzano tecnologie avanzate, ma conducono anche proprie ricerche. L’azienda intende sviluppare un test per l’aplogruppo: un test del DNA che consente ad analizzare la discendenza generazionale di una persona e individuare da quale regione provengono gli antenati. “Operiamo attraverso metodi già esistenti. Detto in altri termini: non abbiamo inventato un nuovo genere letterario, ma stiamo scrivendo dei nuovi libri. In primo luogo è onesto, in secondo luogo, ci interessa,” ha sottolineato il biologo principale dell’azienda, il veterano,  Bizhan Sharopov.

Le aziende “Le tecnologie genetiche ucraine” e “MyHelix” hanno firmato un memorandum per la cooperazione nel settore della nutriceutica. Svilupperanno test genetici chiamati “La mia razione” e “Il mio vegetarianismo”. “Questi test sono completamente creati in Ucraina. Ne siamo fieri, ed è solo l’inizio” ha sottolineato Daria Loseva, direttrice dell’azienda “MyHelix”.

Senza sottolineare che il business è dei veterani

Dmytro Lavrenchuk, adetto alle relazioni pubbliche, ha fatto notare che ai clienti non lo raccontano subito che l’azienda è stata creata da veterani di guerra. “Siamo dell’opinione che ci deve essere un certo livello di qualità nei prodotti. E solo dopo che i nostri clienti avranno ricevuto dei prodotti di qualità e avranno capito che sono di qualità più alta rispetto a quelli che utilizzavano prima, ci potranno guardare meglio e scoprire che l’azienda è di veterani. I veterani possono essere non solo un elemento della società che chiede qualcosa, ma possono anche dare qualcosa alla società stessa,” ha spiegato Lavrenchuk.

“Rappresenta un piccolo modello dell’Ucraina dopo il Maidan. È nell’interesse di ognuno di noi che abbiano successo. Ognuno ha fatto una scelta, loro hanno fatto la propria” ha detto Gennadiy Kurochka, co-fondatore e membro del Board dell’Ukraine Crisis Media Center.

Condividi sui social network

Twitter
Più notizie sul tema