Kyiv
,

Rassegna della stampa ucraina dal 19 al 25 settembre

Rassegna della stampa ucraina dal 19 al 25 settembre

La situazione nella zona dei combattimenti

La situazione nella zona dei combattimenti rimane instabile. I militanti appoggiati dalla Russia continuano ad effettuare attacchi, tuttavia l’uso delle armi pesanti è in diminuzione rispetto la settimana precedente.

La popolazione civile. Secondo il vice capo della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, Alexander Hug, nel 2017 nel Donbas sono stati uccisi 68 civili e 319 sono rimasti feriti. La percentuale è del 18 per cento più alta rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Le zone residenziali si sono trovate in mezzo al fuoco nel corso dell’attacco svolto dalle truppe russo-militanti contro le Forze armate ucraine vicino a Zaitseve-Pivnuchne (il settore di Donetsk) e vicino a Hranitne (il settore di Mariupol) il 22 settembre.

OSCE. La missione OSCE ha scoperto e documentato nei pressi della Luhansk occupata un accampamento con postazioni di tiro e trincee. La costruzione di alcune parti di esse è ancora in corso, riporta l’OSCE.

Secondo Alexander Hug, la Missione intende installare delle telecamere nel Donbas, al fine istituire un sistema di sorveglianza non solo nella regione di Donetsk vicino a Pishchevyk, Mayorsk, ed al punto di controllo attraverso la linea di contatto a Maryinka, ma anche nella regione di Luhansk nella parte settentrionale della zona del disimpegno delle forze, nei pressi di Stanytsia Luhanska vicino al monumento al Principe Ihor.


La vita nella “DPR” e “LPR”

L’inaugurazione della “rappresentanza” “DPR” in Francia. L’organizzazione illegale “DPR” ha rilasciato una dichiarazione sull’inaugurazione della propria “rappresentanza” in Francia. L’evento avrà luogo il 25 settembre a Marsiglia. Secondo l’Ambasciata di Francia in Ucraina, il Ministero degli esteri della Francia ha fatto ricorso alla Procura dello Stato francese riguardo l’apertura di tale “rappresentanza”. L’organizzazione è comunque stata registrata sotto forma di associazione, formula che, secondo la legge, non richiede alcun permesso. Inoltre all’associazione non è permesso svolgere nessuna funzione diplomatica. Occorre ricordare a tal proposito che nel giugno 2017 un tribunale regionale nella Repubblica Ceca aveva stabilito come illegittima “la rappresentanza della ‘DPR’” nel Paese. Nel dicembre 2016 la “DPR” ha aperto anche un centro di rappresentanza a Torino. I parlamentari italiani hanno presentato al governo un’interrogazione in merito.


L’incontro dei Presidenti dell’Ucraina e degli Stati Uniti: di cosa hanno discusso e su che cosa si sono messi d’accordo

Il 21 settembre i Presidenti dell’Ucraina e degli Stati Uniti si sono incontrati a margine della 72˄ sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Quali temi hanno discusso i Presidenti?

La sicurezza. “Abbiamo discusso in dettaglio di tutte le direzioni per l’ampliamento di tale collaborazione, dall’Accademia militare West Point alla cooperazione con il Ministero della difesa degli Stati Uniti e con le altre istituzioni,” così il Presidente Petro Poroshenko ha riassunto i risultati dell’incontro.

La missione di pace nel Donbas. Secondo il Presidente ucraino, “gli Stati Uniti hanno completamente sostenuto la proposta dell’Ucraina (…) in materia dello spiegamento nel territorio occupato dei peacekeeper nell’arco del mandato delle Nazioni Unite”. Il Presidente degli Stati Uniti non ha però rilasciato alcun commento su questo tema nella sua dichiarazione.

La cooperazione economica. I Presidenti hanno fatto notare l’intensificazione delle relazioni bilaterali nel settore economico. Secondo il Presidente Poroshenko, negli ultimi sette mesi gli scambi commerciali fra l’Ucraina e gli Stati Uniti sono cresciuti di 2,5 volte. Molti hanno sottolineato l’aggetivo “meraviglioso” (wonderful) con il quale Trump ha riferito all’incontro con Poroshenko.

Scoprite le informazioni aggiuntive nel materiale dell’UCMC a questo link.


Perché i veterani ucraini della guerra chiedono ad Apple di correggere un suo video commerciale?

I veterani ucraini della guerra nell’est del Paese hanno lanciato un appello video all’azienda Apple. Il motivo di tale iniziativa è il video di promozione di Watch Series 3, che ha tra i suoi personaggi un “cyborg russo”, nella figura di un presentatore tv con una protesi. I veterani ucraini hanno chiesto di eliminare l’appellativo “un cyborg russo” e di chiedere scusa ai veterani ucraini. “Cyborg”, infatti, vengono solitamente chiamati i militari ucraini ed i veterani di guerra che hanno partecipato ai combattimenti per l’aeroporto di Donetsk fra il maggio 2014 e il gennaio 2015, per sottolineare il loro eccezionale corraggio e il loro carattere stoico.

“In un periodo in cui nel mio Paese è in corso una guerra, una sua parte è occupata e l’altra annessa dalla Federazione Russa, in un periodo in cui le persone sono uccise, torturate e rapite, la vostra compagnia coscientemente o non coscientemente sostiene la propaganda russa nella guerra contro di noi” si dice nell’appello. Il video con cui i veterani hanno risposto ad Apple è stato prodotto su iniziativa dell’associazione civile “Pobratymy”, che si occupa della riabilitazione dei militari.


Diritti umani: in Crimea il giornalista Semena è stato condannato a 2 anni e mezzo con la condizionale

La corte del distretto Zaliznychnyi di Simferopol, controllata dal Cremlino, ha deciso di condannare il giornalista crimeano, autore di Radio Liberty ed autore del progetto Krym.Realii (Crimea.Realtà) Mykola Semena a due anni e mezzo di reclusione con la condizionale, con un messa in prova di tre anni e il divieto di impegnarsi in attività pubbliche.

Il verdetto del giornalista, accusato di “appellarsi per la violazione dell’integrità territoriale della Russia”, è stato annunciato dalla Corte della parte della Crimea annessa il 22 settembre. Le autorità russe hanno pubblicamente accusato Mykola Semena di violare l’integrità territoriale della Russia. Nell’aprile 2016, il Servizio Federale di Sicurezza della Russia ha effettuato una perquisizione nella sua casa, e nel maggio dello stesso anno Semena è stato ufficialmente imputato. Attualmente, il giornalista si trova agli arresti domiciliari. Le organizzazioni dei diritti umani e quelle giornalistiche considerano la persecuzione di Mykola Semena come politicamente motivata.


Crimea: annullamento di debiti verso le banche ucraine

Il cosiddetto Consiglio di Stato della Crimea occupata ha adottato una “legge” che regolamenta l’annulamento dei prestiti di crimeani nelle banche ucraine fino a 70 mila euro. Inoltre, il documento descrive anche i meccanismi e le categorie di mutuatari, tra coloro che hanno lasciato la penisola unilateralmente dopo l’occupazione russa, che possono avanzare il diritto di ristrutturare il loro debito verso le banche ucraine.


Riforme in Ucraina: eHealth e i primi successi del decentramento

eHealth. Il sistema elettronico eHealth per la registrazione di medici e pazienti, è attualmente in funzione in modalità di prova fino al 1 aprile 2018. Secondo quanto riportato dal capo dell’ufficio del progetto di “Transparency International Ukraina” Yurii Bugai, il progetto di eHealth è attuato con il sostegno dei governi del Canada, Stati Uniti, Germania e del Fondo globale.

In questo momento al sistema eHealth sono collegati otto sistemi medici d’informazione (MIS) e vi sono registrate 367 strutture di assistenza sanitaria. In molte strutture sanitarie il servizio “Policlinico senza fare la coda” è già in funzione. “Osserviamo che già il 30-35% dei pazienti si iscrive per un appuntamento con il medico su Internet”, ha confermato uno dei autori del servizio Artur Verba. Secondo lui, la percentuale “dei pazienti online” in strutture sanitarie varia dal 80 al 90%, il che è sintomatico del fatto che le persone sono pronte alle innovazioni.

La decentralizzazione. Nei primi sei mesi del 2017, come risultato dei processi di decentralizzazione, le entrate nei budget degli enti locali sono cresciute del 41,3 per cento, mentre è stata registrata una crescita dei salari pari al 19,7 per cento. Le comunità territoriali integrate usano il meccanismo di cooperazione nel modo più intenso al fine di risolvere i problemi comuni nell’ambito di sanità, istruzione, assicurazione sociale ecc. unendo le risorse e gli sforzi dei consigli regionali che formano tali comunità. Inoltre, nel 2017 lo Stato finanzierà i progetti delle comunità integrate: a questo scopo sono stati infatti stanziati 1,3 miliardi di hryvnia (circa 42 milioni di euro).


Cultura: la prima dell’opera teatrale di Sentsov al PEN International a Lviv

L’opera teatrale “I numeri” (nomery) scritto di Oleg Sentsov, regista ucraino imprigionato in Russia, è stata presentata a Lviv il 19 settembre, nell’arco di un evento letterario e per i diritti umani PEN International. Sentsov ha scritto il pezzo nella prigione russa, pezzo che lo introduce come debuttante nei panni dello sceneggiatore teatrale. La prima messinscena dell’opera ha avuto luogo a Mosca presso il “Teatr.doc” nel novembre 2014. Caratteristico di questo lavoro, è che i protagonisti non hanno dei nomi ma sono numerati da 1 a 10. Inoltre, sono presenti dei giudici, a capo dei quali c’è lo Zero. Il video dell’opera teatrale. È utile ricordare che nel 2015 Sentsov è stato condannato a 20 anni in un carcere di massima sicurezza in seguito ad accuse di terrorismo. I difensori dei diritti umani ucraini ed internazionali lo considerano un prigioniero politico.


Sport: la prima medaglia agli Invictus Games e la vittoria degli atleti paralimpici ucraini

Il primo medaglio agli Invictus Games. Gli Invictus Games sono i giochi internazionali paralimpici dedicati ai militari che hanno contratto disabilità in servizio o a causa di servizio. Si sono tenuti per la terza volta quest’anno, ospitati a Toronto, in Canada. L’Ucraina vi partecipa per la prima volta e ha già ottenuto la sua prima medaglia: il bronzo vinto dal ventinovenne ufficiale della Polizia nazionale, Serhiy Torchynsky, nel lancio del peso.

La nazionale paralimpica ucraina di calcio diventa campione del mondo dopo aver vinto la nazionale iraniana nella finale dei Campionati del mondo svoltisi in Argentina.

La foto principale: FB @sushkevych.valerii.mykhailovych

Condividi sui social network

Twitter
Più notizie sul tema