È possibile il ritorno della Russia nel G8? – spiega l’Ambasciatore italiano in Ucraina

È possibile il ritorno della Russia nel G8? – spiega l’Ambasciatore italiano in Ucraina

Davide La Cecilia, Ambasciatore della Repubblica italiana in Ucraina, ha detto che il ritorno della Russia nel G8 diventerà uno scenario possibile dopo la risoluzione pacifica del conflitto nel Donbas e la preservazione della sovranità dell’Ucraina.

Secondo l’agenzia UNIAN, l’Ambasciatore italiano l’ha affermato in una conferenza stampa a Kyiv.

“Per quanto riguarda la domanda sul ritorno della Russia nel ‘Gruppo degli Otto’, per prima cosa, bisogna aspettare la risoluzione pacifica del conflitto, considerando con speciale attenzione la preservazione della sovranità e unità dell’Ucraina. Finché il conflitto rimane irrisolto, i Paesi del ‘Gruppo dei Sette’ non potranno dare alcun risposta,” ha dichiarato l’Ambasciatore.

“Tutto questo è discusso nel ‘formato Normandia’ e anche nell’arco dell’Osce, ma finché il conflitto rimane irrisolto, come ho già detto, non vedo soluzioni alternative per la questione,” ha aggiunto l’Ambasciatore.

Secondo UNIAN che cita Reuters, a gennaio scorso il Ministro degli affari esteri italiano Angelino Alfano ha chiesto ai leader internazionali di considerare la possibilità di tornare al formato del G8 con la partecipazione della Russia, la quale è stata sospesa dopo l’annessione della Crimea.

Alfano ha anche affermato che la Russia è un importante partner internazionale e che i leader dei Paesi del “Gruppo degli Sette” devono considerare la possibilità di invitare la Russia a partecipare nel vertice annuale.

Quest’anno il G7 è presieduto dall’Italia, si terrà a maggio nella città di Taormina, in Sicilia. Alfano ha fatto notare che non sarà possibile coinvolgere la Russia nel vertice di quest’anno ma ha detto che vede possibile il rinnovamento del G8 in futuro.

Foto: l’archivio dell’UCMC.

Condividi sui social network

Twitter
I tag: