Rassegna della stampa ucraina dal 17 al 23 ottobre

Rassegna della stampa ucraina dal 17 al 23 ottobre

Situazione nella zona di combattimenti

La situazione nella zona di combattimenti nell’Ucraina dell’est si sta deteriorando, cresce il numero degli attacchi da parte delle forze russo-militanti.

OSCE. Secondo quanto riportato dal vice capo della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, Alexander Hug, il numero delle violazioni del cessate-il-fuoco in Donbas è cresciuto del 140 per cento rispetto all’inizio di settembre, quando è rientrata in vigore la tregua “per l’inizio delle attività scolastiche”.

MH17: una nuova prova del coinvolgimento della Russia. La squadra investigativa congiunta (the Joint Investigation Team o JIT) composta da esperti di diverse nazionalità e capeggiati da un gruppo di questi proveniente dai Paesi Bassi che conduce l’investigazione penale dell’abbattimento dell’aereo del volo MH17, ha pubblicato una nuova foto del sistema missilistico antiaereo Buk con cui presumibilmente è stato abbattuto l’aereo. Secondo il gruppo di ricerca internazionale Bellingcat che usa le fonti aperte (OSINT) la foto è stata scattata nel giorno dell’abbattimento dell’aereo. Inoltre, il marchio al lato destro del sistema missilistico coincide completamente con quello del Buk 332 rilevato in Russia quattro settimane prima dell’incidente MH17. “Dopo di oggi, con il nono pezzo della prova visuale che mostra un’arma appartenente alla Forze Armate russe nell’Ucraina orientale e che è accessibile al pubblico, non resta nessun spazio per i dubbi,” hanno scritto i Bellingcat in un rapporto.


La vita nella “DPR” e “LPR”

A Donetsk una donna è stata “arrestata” per una foto di un edificio residenziale multipiano. Il vice presidente del Centro regionale di Lugansk per i diritti umani “Alternatyva” Denys Denysenko ha dichiarato che a Donetsk una donna è stata accusata di spionaggio per una foto di un edificio residenziale multipiano. “A Donetsk, una donna (che è una dipendente di una società di servizi pubblici) ha casualmente scattato una foto di un edifizio residenziale a molti piani, che come si è scoperto successivamente era alloggiamento di uno dei leader del raggruppamento armato illegale. È stata arrestata e accusata di spionaggio. (…) Ora è in prigione. I suoi avvocati stanno cercando di aiutarla in qualche modo; ne abbiamo informato l’Ufficio delle Nazioni Unite (che ha sue rappresentanze a Donetsk e a Lugansk)”, ha riportato Denysenko.

Il numero di studenti dai territori occupati è aumentato di 30%. Quest’anno scolastico, con assitenza dei centri statali per istruzione “Donbas-Ucraina” e “Krym-Ucraina” (Crimea Ucraina), creati specificamente per i laureati scolastici dei territori occupati, 1550 persone si sono iscritte nelle istituzioni d’istruzione superiore ucraine. Il numero ammonta ad un terzo in più rispetto l’anno scorso, ha dichiarato l’ufficio stampa dell’amministrazione militare-civile di Luhansk.


Le manifestazioni davanti al Parlamento: i numeri della settimana

Il 17 ottobre qualche migliaio di persone si sono radunate nella piazza davanti alla Verkhovna Rada (il Parlamento ucraino) per una manifestazione nominata “Il raduno nazionale” (Vseukrayinsky zbir) per “un’ampia riforma politica”. I punti principali di questa riforma come richiesti dai manifestanti erano l’abolizione dell’immunità parlamentare, il cambiamento della legge elettorale e la creazione delle corti anticorruzione.

La manifestazione ha fatto scendere in piazza anche le organizzazioni e i gruppi non-formalizzati che hanno scopi di attività e ideologie diverse. Al raduno hanno preso parte le organizzazioni della società civile, i partiti e 11 parlamentari delle varie forze politiche fra i più attivi c’erano i parlamentari dal gruppo interfazionale “euroottimisti”. Un’altra figura molto visibile in questi eventi è stata il politico georgiano ed ex-capo della regione di Odesa privato della cittadinanza ucraina Mikheil Saakashvili.

Com’è evoluta la manifestazione durante la settimana. La settimana è stata abbastanza tranquilla, nei primi due giorni hanno avuto luogo alcuni scontri minori fra le forze dell’ordine e i protestanti. Sono state installate alcune tende davanti al Parlamento. Gli organizzatori dell’evento non sono d’accordo fra di loro sul prolungare o meno la protesta a tempo indefinito.

Risultati. Il 19 ottobre il Parlamento ha votato due disegni di legge che riguardano l’abolizione dell’immunità parlamentare. Secondo la procedura, tali documenti sono stati passati al vaglio alla Corte Costituzionale. Inoltre, la Rada ha considerato tutti i disegni di legge registrati inerenti alle elezioni e ha incaricato il comitato parlamentare rispettivo a preparare l’unico disegno di legge basandosi su questi documenti. Nessun sviluppo ha avuto luogo nel campo delle corti anticorruzione.


Crimea: violazione del diritto alla protesta pacifica e pressione sui tatari

In Crimea fin dall’inizio dell’occupazione, 256 partecipanti di riunioni pacifiche sono stati rinviati al giudizio amministrativo. Le autorità di occupazione di Crimea hanno emesso 268 sentenze sui partecipanti a riunioni pacifiche, 256 persone sono state rinviate al giudice amministrativo. “Dal marzo 2014 in Crimea non esiste alcun diritto alle proteste pacifiche”, ha enfatizzato la coordinatrice dell’Iniziativa media per i diritti umani, Maria Tomak, durante una conferenza stampa presso l’Ukraine Crisis Media Centre. Tra i motivi più comuni per la detenzione e il rinvio a giudizio amministrativo e penale ci sono l’identità ucraina, quella tatara crimeana o la partecipazione alle azioni per l’anniversario della deportazione di tatari di Crimea, appartenenza religiosa ecc. L’Ucraina ha già presentato decine di cause alla Corte europea dei diritti dell’uomo per contestare la decisione delle autorità di occupazione.

Vice capo del Mejlis è stato ricoverato in ospedale. Il Vice capo del Mejlis, l’organo di rappresentanza dei tatari crimeani Ilmi Umerov, illegalmente condannato nella Crimea occupata, è stato portato in ospedale a causa di un malore. Questo è quanto scritto da Edem Semedliaev, un avvocato che è andato a trovarlo in ospedale. Il leader dei tatari crimeani ha aggiunto che era stato ricoverato in ospedale a causa di problemi di pressione. Ricordiamo che la corte distrettuale di Simferopol, controllata dalla Federazione Russa, ha condannato Umerov a due anni di colonia. Le autorità de facto lo hanno accusato dell’estremismo.


Diritti umani: l’Ucraina è diventata un membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite

L’Ucraina è diventata un membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite e avrà un mandato per i prossimi tre anni. La cooperazione all’interno del consiglio offre ulteriori possibilità per spiegare meglio la posizione dello Stato sui temi chiave nel garantire i diritti umani e nel stabilire un’efficace cooperazione internazionale in questo settore.


Riforme: addottato il disegno di legge che avvia la riforma sanitaria

Il 19 ottobre il Parlamento ucraino ha approvato uno dei principali disegni di legge che avvia la riforma sanitaria – n.6327 “Sulle garanzie finanziarie statali per la fornitura dei servizi medicinali. Come risultato della riforma, i pazienti otteranno la possibilità di scegliere un ambulatorio e un medico che provvederà alle cure, senza il legame al proprio punto geografico di registrazione. I finanziamenti trasferiti dallo Stato al paziente, rimangono fissati con il paziente. Fra i cambiamenti principali che la riforma sanitaria porterà ai medici, vi è la possibilità di scegliere liberamente se lavorare come un personale impiegato presso un ambulatorio, oppure svolgere la pratica privata. Cambia anche il meccanismo per la calcolazione del compenso dei medici. Al posto del salario fisso, arriverà il reddito formato dai pagamenti per ogni paziente che lo Stato pagherà o all’istituzione medica, o alla dottoressa direttamente nel caso della pratica privata. L’UCMC ha già spiegato in un materiale i prerequisiti dietro la necessità di riformare il settore sanitario del Paese così come le direzioni principali che ci si aspetta la riforma prenda.


Cultura: la Biennale di Kyiv – un progetto artistico internazionale che focalizza sulla vita sociale ucraina contemporanea

A Kyiv è stata avviata una serie di eventi artistici dal titolo “L’internazionale di Kyiv – La Biennale di Kyiv 2017” organizzata dal gruppo ucraino “Khudrada”. Il gruppo artistico è stato formato durante la Rivoluzione arancione del 2004. Gli organizzatori fanno notare che la Biennale di Kyiv ha luogo nell’anno – anniversario centenario della rivoluzione del 1917, però i temi su cui verte riguardano la vita sociale ucraina contemporanea. La manifestazione comprende alcuni blocchi tematici fra cui mostre, performance, concerti di musica sperimentale, proiezioni cinematografiche, letture, ecc. Alla Biennale di Kyiv parteciperanno anche artisti da Germania, Austria, Gran Bretagna, Stati Uniti, Cina, Polonia, Grecia. Fra le location scelte per la biennale ci sono la cosidetta “Tarilka” (il piatto) – un palazzo costruttivista dell’istituzione scientifica vicino alla fermata metro Lybidska e il mercato Zhytni.


Lo sport: i successi degli ucraini in scacchi

Il quindicenne scacchista ucraino è diventato il secondo gran maestro più giovane del mondo. Al congresso FIDE svolto in Turchia, al quindicenne Kyryl Shevchenko di Kyiv è stato conferito il titolo di gran maestro internazionale. Attualmente, il ragazzo è uno dei più giovani grandi maestri del mondo. Più giovane di lui c’è solo il scacchista americano Awonder Liang, che ha 14 anni.

L’ucraina Anna Muzychuk è diventata la campionessa dell’Europa in scacchi veloci. La  scacchista ucraina Anna Muzychuk è diventata la campionessa dell’Europa in scacchi veloci, dopo aver vinto 9 punti su 11 al Campionato europeo per scacchi veloci. Anna Muzychuk vanta numerosi premi, tra cui il titolo di campionessa del mondo tra le donne in blitz nel 2014.

La foto principale: hromadskeradio.org. La manifestazione del “Raduno Nazionale” davanti al Parlamento Ucraino.

Condividi sui social network

Twitter
Più notizie sul tema