Cultura: la settimana in pillole. La mostra “Il Progetto Eneide” racconta il XX secolo ucraino attraverso la figura del cosacco Enea

Cultura: la settimana in pillole. La mostra “Il Progetto Eneide” racconta il XX secolo ucraino attraverso la figura del cosacco Enea

A Kyiv è stato lanciato un grande progetto di arte visiva, al centro del quale vi è la figura dell’Enea – l’eroe del libro classico del XIX secolo dello scrittore ucraino Ivan Kotlyarevsky “Eneide”. Il poema è un’interpretazione di quella classica di Virgilio, nella quale Kotlyarevsky fa protagonisti dei cosacchi.

Il Progetto Eneide” presso il Museo nazionale d’arte unisce circa 200 artefatti fra cui illustrazioni, pittura, grafica, poster teatrali, animazione, materiali foto e video, così come libri. Le illustrazioni dell’Eneide di Kotlyarevsky più conosciute sono quelle dell’artista Anatoliy Bazylevych, del 1968. Spesso sono state definite come rivoluzionarie per il suo tempo. La mostra copre temporalmente dalla fine del XIX secolo a tutto il XX, non mostrando solamente la visione degli artisti ucraini e di quelli internazionali della figura di Enea e degli cosacchi in generale. La mostra esplora anche come l’aspetto visuale rispecchi il contesto storico e nazionale di un’epoca.

Il progetto è un esempio del partinerario delle gallerie private con i musei statali. Per la mostra sono stati usati elementi provenienti dai musei e dagli archivi di tutta l’Ucraina, così come da collezioni private.

Foto: FB Aeneid.Project.NHMU

Condividi sui social network

Twitter
I tag: