Kyiv
,

L’incontro dei Presidenti dell’Ucraina e degli Stati Uniti: di cosa hanno discusso e su che cosa si sono messi d’accordo ufficialmente e fra le righe

L’incontro dei Presidenti dell’Ucraina e degli Stati Uniti: di cosa hanno discusso e su che cosa si sono messi d’accordo ufficialmente e fra le righe

Il 21 settembre i Presidenti dell’Ucraina e degli Stati Uniti si sono incontrati a margine della 72˄ sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Cos’hanno discusso e quali accordi hanno raggiunto? L’UCMC cita le dichiarazioni pubbliche e i commenti degli esperti politici.

L’incontro in questione è il secondo fra i Presidenti Donald Trump e Petro Poroshenko. La prima volta i capi degli stati si sono incontrati nel giugno scorso a Washington. Il Presidente ucraino è uno dei pochi leader mondiali con cui il Presidente statunitense ha avuto lunghi negoziati a quattr’occhi. Secondo Voice of America, l’incontro era previsto per mezz’ora, mentre di fatto è durato un’ora”.

Quali temi hanno discusso i Presidenti?

La sicurezza. La questione della sicurezza faceva parte dell’ordine del giorno: “Abbiamo discusso in dettaglio di tutte le direzioni per l’ampliamento di tale collaborazione, dall’Accademia militare West Point alla cooperazione con il Ministero della difesa degli Stati Uniti e con le altre istituzioni,” così il Presidente Petro Poroshenko ha riassunto i risultati dell’incontro.

La missione di pace nel Donbas. Secondo il Presidente ucraino, “gli Stati Uniti hanno completamente sostenuto la proposta dell’Ucraina (…) in materia dello spiegamento nel territorio occupato dei peacekeeper nell’arco del mandato delle Nazioni Unite”. Il Presidente degli Stati Uniti non ha però rilasciato alcun commento su questo tema nella sua dichiarazione. Secondo l’opinione di un esperto di politica Mykhailo Basarab, significa che “l’amministrazione del Presidente degli Stati Uniti al momento ha un atteggiamento molto cauto verso questa iniziativa. Così, ci sono i motivi per considerare che per ora (…) non tutto sia condiviso e non necessariamente si concluderà con un happy end”.

La cooperazione economica. I Presidenti hanno fatto notare l’intensificazione delle relazioni bilaterali nel settore economico. Secondo il Presidente Poroshenko, negli ultimi sette mesi gli scambi commerciali fra l’Ucraina e gli Stati Uniti sono cresciuti di 2,5 volte. Il primo atto di piazzare i bond sovrani ucraini nei mercati internazionali ha avuto successo, inoltre la maggior parte degli investitori interessati sono stati le società statunitense incluso Goldman Sachs e JPMorgan. “Le aziende stanno localizzando in modo molto deciso in Ucraina. Vedono un potenziale tremendo lì. Quindi trattatele bene.” ha detto il presidente Trump.

Voice of America cita anche un’altra conferma indiretta dell’intensificazione della cooperazione economica fra i due Paesi: alla vigilia dell’incontro la Casa Bianca ha twittato una foto informando che del carbone statunitense è stato consegnato in Ucraina. Cioè è un esempio di collaborazione e beneficio reciproco fra i due paesi.

Fra le righe: com’era l’incontro?

Sono passati tre mesi dal momento del primo incontro dei Presidenti. A quel tempo il leader della Casa Bianca iniziava a studiare la situazione in Ucraina. Ora, dice l’Ambasciatore ucraino negli Stati Uniti Valeriy Chaly nel commento rilasciato al Canale 5, la dirigenza degli Stati Uniti si orienta bene sia nei processi politici del Kyiv ufficiale, che nelle questioni dell’aggressione russa nell’est del Paese. Nell’arco di questo tempo, il Ministro della difesa degli Stati Uniti Jim Mattis si è anche recato in Ucraina in visita ufficiale.

I giornalisti hanno anche tentato di ottenere un’interpretazione aggiuntiva dell’incontro fra i due leader attraverso il Tweeter-feed del Presidente statunitense. Molti hanno sottolineato l’aggetivo “meraviglioso” (wonderful) con il quale Trump ha riferito all’incontro con Poroshenko. “È stato meravigloso di avere il presidente ucraino Petro Poroshenko oggi con noi a New York City,” ha twittato Trump. “Donald Trump è una persona che reagisce su varie cose in modo molto veloce ed emotivo,” spiega l’esperto di politica Oleksiy Golubovsky. Secondo l’esperto, tale reazione di Trump può attestare che è stato stabilito un contatto emozionale con l’interlocutore e che i Presidenti sono riusciti a mettersi d’accordo su qualche punto.

Il Presidente Trump si è anche espresso in modo abbastanza positivo sul progresso raggiunto dall’Ucraina negli ultimi mesi: “Non direi che al momento (l’Ucraina) è il posto dove si vive nel modo più facile, ma la state rendendo migliore e migliore ogni giorno. Sento delle cose molto, molto buone. Quindi l’Ucraina fa progressi abbastanza positivamente,” ha dichiarato Trump.

Foto: www.president.gov.ua

Condividi sui social network

Twitter
I tag:
Più notizie sul tema