Notizie dal fronte della settimana dal 17 al 23 ottobre

Notizie dal fronte della settimana dal 17 al 23 ottobre

Situazione nella zona di combattimenti

La situazione nella zona di combattimenti nell’Ucraina dell’est si sta deteriorando, cresce il numero degli attacchi da parte delle forze russo-militanti.

OSCE. Secondo quanto riportato dal vice capo della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, Alexander Hug, il numero delle violazioni del cessate-il-fuoco in Donbas è cresciuto del 140 per cento rispetto all’inizio di settembre, quando è rientrata in vigore la tregua “per l’inizio delle attività scolastiche”.

MH17: una nuova prova del coinvolgimento della Russia. La squadra investigativa congiunta (the Joint Investigation Team o JIT) composta da esperti di diverse nazionalità e capeggiati da un gruppo di questi proveniente dai Paesi Bassi che conduce l’investigazione penale dell’abbattimento dell’aereo del volo MH17, ha pubblicato una nuova foto del sistema missilistico antiaereo Buk con cui presumibilmente è stato abbattuto l’aereo. Secondo il gruppo di ricerca internazionale Bellingcat che usa le fonti aperte (OSINT) la foto è stata scattata nel giorno dell’abbattimento dell’aereo. Inoltre, il marchio al lato destro del sistema missilistico coincide completamente con quello del Buk 332 rilevato in Russia quattro settimane prima dell’incidente MH17. “Dopo di oggi, con il nono pezzo della prova visuale che mostra un’arma appartenente alla Forze Armate russe nell’Ucraina orientale e che è accessibile al pubblico, non resta nessun spazio per i dubbi,” hanno scritto i Bellingcat in un rapporto.

Foto: Ruslan Linnyk e Mykola Lazarenko per il Ministero della difesa dell’Ucraina su Flickr.
La foto è a scopo illustrativo.

Condividi sui social network

Twitter
Più notizie sul tema